Betulla

Simbolo di primavera e di rinnovamento

Associata alla bella dea nordica piumata Freya, la betulla fu decretata albero sacro e nelle tradizioni comuni delle popolazioni germaniche e slave le vengono attribuite molte virtù. Diverse credenze sono nate intorno a questo albero: ad esempio, era usanza degli uomini non sposati offrire una betulla inghirlandata alla loro amata, forse quale simbolo augurale di salute e di bellezza. Una tradizione che è sopravvissuta fino al giorno d’oggi è quella di portare un albero di betulla al villaggio come simbolo della primavera in arrivo. Ed è proprio in questa stagione che in molte piazze di paesi e città della Germania, si può trovare un albero di betulla.

Rinnova il metabolismo dei liquidi

I popoli germanici ritenevano che la linfa della betulla fosse un rimedio per conservare la bellezza e ridare le forze e la usavano per combattere la febbre e i disturbi dello stomaco; mentre con il decotto delle sue foglie curavano le malattie cutanee e le ferite.

 

In Europa settentrionale e in Russia si sapeva che la betulla era utile per ridurre il peso, infatti sostanze preziose come la vitamina C aiutano a bruciare il grasso corporeo. I flavonoidi contenuti nella betulla, se assorbiti per via interna, sono anche disintossicanti e favoriscono la protezione delle cellule stimolando l’attività metabolica e l’eliminazione dai tessuti del liquido in eccesso. Questo effetto diuretico era tradizionalmente chiamato ‘cura di primavera’.

Elasticizza e migliora l'aspetto cutaneo in caso di inestetismi da cellulite
Scrub stimolante che rinvigorisce la pelle
Trattamento depurativo e drenante