Oli Essenziali, molto più che semplici fragranze naturali

Per i poeti sono l'odorata espressione dell'anima della pianta. Per Weleda base delle profumazioni dei suoi prodotti. Per i terapeuti olistici fonte di salute e benessere. Per gli scettici potenti allergeni da evitare

Cosa sono gli oli essenziali? 

Sono sostanze vegetali, prodotte dalle piante nella scorza del frutto, nei semi, nel fiore, nelle foglie e persino nella corteccia e nelle radici. 

Con essi la pianta attira gli insetti per l'impollinazione, si protegge da malattie e si difende per non essere mangiata. 

Sono sostanze liposolubili - è praticamente impossibile solverli in acqua - caratterizzate da un'altissima volatilità e da una struttura complessa. 

Meravigliosa molteplicità 

Gli oli essenziali sono sostanze composte da una molteplicità di singoli elementi. Alcuni sono ricchissime combinazioni sofisticate: ad esempio l'olio essenziale di rosa con i suoi oltre 500 elementi. Sono circa 2500 le fragranze che vengono usate oggi nelle profumazioni realizzate con miscele di oli essenziali estratti direttamente dalle piante tramite distillazione.

Pregiata naturalezza

A causa della onerosa lavorazione e della grande quantità di materia prima necessaria, il costo degli oli essenziali naturali autentici è molto alto. Per questo sono molto diffuse le fragranze di sintesi, composte da fragranze isolate e spesso ottenute da materiali inorganici. Trovano impiego nella produzione di cosmetici tradizionali perché sono sostanze standardizzate e molto più economiche.

Meglio l’originale della copia

La nostra esperienza e specifici test dimostrano che gli oli essenziali naturali sono più efficaci e più compatibili con l’organismo umano delle loro “copie” artificiali.Proprio per questo motivo in aromaterapia si lavora esclusivamente con oli essenziali naturali e noi in Weleda impieghiamo solo oli essenziali naturali per la parte di fragranza dei nostri prodotti. L’elenco INCI non distingue tra fragranza naturale e composto sintetico.  Per Weleda questa distinzione è cosi importante che contrassegniamo le fragranze dichiarate nell’INCI dei nostri prodotti con un asterisco che si riferisce alla dicitura “from natural essential oils”, per sottolineare la loro esclusiva provenienza da oli essenziali naturali.

Proprietà interattive

L’olio essenziale è in grado di svolgere un’azione diretta sul nostro organismo. Influisce anche sul nostro stato psichico: la lavanda ad esempio ci calma, il rosmarino dona una sferzata di energia rivitalizzante. In virtù di questa straordinaria efficacia degli oli essenziali, dobbiamo prestare attenzione al loro corretto utilizzo.

L’uso puro non diluito di oli essenziali può causare irritazioni cutanee: per questo spesso troviamo avvisi che rammentano l’uso cautelativo . Tali reazioni dipendono però dalla concentrazione e dalla qualità dell’olio essenziale in oggetto.

Il sorgere di un’allergia dipende spesso da vari fattori: il potenziale allergenico, la concentrazione e la diffusione della sostanza. Alcune delle 26 fragranze considerate potenziali allergeni, come per esempio il limonene, possiede secondo studi clinici solo un basso potenziale allergico.

Nella formulazione delle sue profumazioni Weleda si impegna a tenere il rischio di reazioni allergiche il più basso possibile. Le fragranze con un alto potenziale allergico vengono impiegate solo in bassissima concentrazione, spesso molto al di sotto della soglia che implica la dichiarazione nell’elenco INCI.

 

Sicuri in gravidanza

Le restrizioni circa l’utilizzo degli oli essenziali in gravidanza sono riferite all’assunzione concentrata per via interna di alcune essenze, come per esempio gli oli essenziali di levistico, prezzemolo, issopo e basilico che comunque non fanno parte delle miscele di profumazione per i cosmetici in genere. Pertanto tutti i prodotti cosmetici  Weleda possono essere tranquillamente usati in gravidanza e durante l’allattamento.

La garanzia di Weleda

Weleda impiega oli essenziali di alta qualità in moderate concentrazioni nei  suoi cosmetici naturali che, proprio per questo, sono molto ben tollerati dalla pelle. Per poter garantire il suo alto standard qualitativo Weleda investe molte risorse a favore del sistema di controllo e di mantenimento dell’intera catena di produzione. La dermocompatibilità dei cosmetici naturali Weleda è confermata da test dermatologici svolti da istituti esterni indipendenti, prima del lancio di ogni prodotto. Il bassissimo numero di segnalazioni di reazione avversa e/o intolleranza sulle nostre referenze conferma ulteriormente questo dato.

Il nostro centro di Controllo Qualità si tiene costantemente aggiornato sull’attualità degli standard scientifici. Parallelamente beneficiamo di 90 anni di esperienza nell’uso di oli essenziali

L’aspetto ecologico

Esistono pochi studi circa l’impatto degli oli essenziali sull’ambiente. Si tratta di sostanze naturali di origine vegetale che la natura produce in quantità enormi (milioni di tonnellate); ciò significa che l’ecosistema è anche in grado di decomporli naturalmente. Se non fosse così troveremmo dei depositi come succede per altre sostanze non decomponibili. La decomposizione degli oli essenziali avviene tramite ossidazione nell’atmosfera e nel suolo, diversamente da altre sostanze come, per esempio, i tensioattivi che sono decomposti da batteri.

Sappiamo che alcuni oli essenziali posseggono proprietà antibatteriche e,  se vengono dispersi nell’ambiente in quantità importanti, possono inibire l’attività utile di microorganismi acquiferi o del suolo. Solo quantità considerevoli possono essere problematiche per l’ecosistema: la fuoriuscita di un barile di olio essenziale avrebbe sicuramente un impatto negativo sull’ambiente, poiché si tratta di sostanze volatili il danno però sarebbe reversibile e solo temporaneo. Le concentrazioni di oli essenziali presenti nei cosmetici naturali Weleda non costituiscono alcun problema per l’ambiente.