Benessere

Quando Tosse e Raffreddore Colpiscono

Quando fuori il tempo è piovoso, umido e freddo, è bene sapere che un pediluvio caldo, un impacco per la gola al limone piuttosto che degli impacchi ai polpacci, possono aiutarci a mantenere il nostro stato di salute.

Sollievo per la gola: come fare un impacco calmante al limone

Lavare bene il limone e tagliarlo a metà, quindi riporre il lato tagliato all'interno di una ciotola. Versarci sopra 0,5 litri di acqua calda. Spremere il limone con l'aiuto di una tazza alta, facendo attenzione a non scottarsi la mano. In questo modo viene liberato sia il succo del limone che il suo olio essenziale. Ora piegate un panno di cotone in modo che sia abbastanza lungo e largo da coprire solo il collo. Arrotolate quindi il panno da entrambi i lati verso il centro e mettetelo nella ciotola per assorbire l'acqua del limone. Togliete il panno dalla ciotola con l’aiuto di una forchetta, e, con un asciugamano asciutto, e strizzatelo bene. Prima di applicarlo, verificate sul vostro polso che la temperatura non sia troppo alta. Stendete quindi il panno di cotone sulla gola e fissatelo con una sciarpa di lana intorno al collo. Tenete l'impacco per 30 minuti.

Basta piedi freddi: come preparare un pediluvio riscaldante

Quando il freddo arriva alle dita dei piedi, potete provare a scacciarlo via con un pediluvio caldo. Immergete i piedi in una bacinella di acqua calda. Aggiungete, poco alla volta, ancora dell’acqua calda di modo che la temperatura aumenti in modo progressivo. Fate attenzione a non versare l'acqua direttamente sui piedi. La temperatura deve essere sempre confortevole al tatto. Dopo 10-15 minuti, asciugate i piedi con un asciugamano, indossate calze calde e rilassatevi. Nota: ricordate che i bambini e le persone con problemi ai piedi o di circolazione, possono essere particolarmente sensibili alla temperatura dell’acqua. Fate quindi attenzione che non sia eccessivamente calda!

Come farsi un massaggio con un asciugamano caldo arrotolato

Un massaggio con asciugamano caldo arrotolato aiuta ad alleviare la tensione muscolare. Per realizzarlo basta arrotolare un panno di cotone dal lato più lungo; avvolgerlo poi in un asciugamano di spugna per rendere il rotolo più spesso. Mettetelo in un contenitore alto, in posizione verticale e versare, facendo attenzione, l'acqua calda - circa mezzo litro - nel panno di cotone posto all'interno. Utilizzare quindi il rotolo di asciugamano caldo per massaggiare delicatamente il collo, la spalla o la schiena.

Come aiutare a ridurre la febbre con gli impacchi ai polpacci

Gli impacchi ai polpacci aiutano in caso di febbre e sono indicati anche ai bambini con età superiore ad un anno. Vanno eseguiti solo se i piedi sono caldi; se così non fosse, fare prima un pediluvio caldo. Innanzitutto, far sdraiare comodamente la persona e posizionare sotto le sue gambe un telo da bagno abbastanza spesso e posizione un panno tra il telo e ciascuna gamba. Ora prendere due teli da bagno e immergerli in acqua calda (circa 2° Celsius più bassa rispetto alla temperatura corporea della persona) e, dopo averli strizzati bene, avvolgerli attorno a ciascun polpaccio. Fissarli quindi con i due panni posti precedentemente. Infine, avvolgete entrambe le gambe nell'asciugamano da bagno, creando una sorta di pacchetto. Quando gli impacchi interni diventano caldi, toglieteli e sostituiteli con impacchi nuovi e freschi. Questa “stratificazione” permette di sostituire rapidamente gli impacchi senza esporre inutilmente le gambe a correnti d'aria. Continuare l'applicazione per tutto il tempo necessario affinché si abbassi la febbre. Se i piedi diventano freddi, interrompere immediatamente il trattamento.

Cosa avrai bisogno

  • 2 teli in cotone non trattato, seta o lino, che saranno messi a contatto direttamente con la pelle.
  • 2 panni più larghi che serviranno a fissare i teli alla gamba.
  • Un normale strofinaccio.  
  • Un largo telo da bagno in cotone, o una coperta di lana o in pile se ben tollerato dalla pelle. Questo è importante per dare comfort e proteggere da eventuali correnti d'aria.
     

    Cose da tenere in considerazione

    Un impacco richiede tempo. Tempo per la preparazione, per l'applicazione e per avere un effetto. Bisogna avere pazienza, soprattutto se fatto a bambini malati. Alcuni bambini hanno bisogno di più tempo prima di percepire i benifici dell'impacco. Consigliamo comunque di consultare sempre il proprio pediatra.