Perché utilizziamo l'olio di palma

Ci impegniamo a coltivare in modo sostenibile l'olio di palma

L'olio di palma è una materia prima importante, anche nella cosmesi naturale. Dal 2011 ci riforniamo di olio di palma proveniente da coltivazioni biologiche certificate e ci impegniamo a proteggere le foreste pluviali.

L'olio di palma non è intrinsecamente cattivo

È praticamente impossibile immaginare una cosmesi naturale senza olio di palma. I saponi Weleda, ad esempio, contengono olio di palma grezzo e molti dei nostri prodotti naturali per la cura della pelle contengono derivati della palma. L'olio di palma ha alcune proprietà molto positive. Non ha bisogno di essere indurito chimicamente, rimane stabile quando viene riscaldato e si conserva a lungo. È una coltura molto efficiente, che richiede molto meno terreno rispetto alle piante di soia o di girasole per produrre la stessa quantità di olio.

Coltivazione sostenibile, non distruzione della foresta pluviale

Purtroppo, vaste aree di foresta pluviale vengono spesso disboscate per le piantagioni di palma da olio. La biodiversità delle foreste pluviali è unica e i loro suoli sono enormi depositi di carbonio. La deforestazione della foresta pluviale non solo distrugge la biodiversità, base della vita, ma accelera anche il cambiamento climatico. Noi vogliamo cambiare questa situazione. Dal 2011 ci riforniamo di puro olio di palma biologico ed equo-solidale dal Brasile, che certifica che nessuna foresta pluviale viene distrutta per la sua coltivazione.

Niente foresta pluviale per le piantagioni di palma

L'olio di palma utilizzato per i cosmetici è di gran lunga inferiore a quello utilizzato per gli alimenti. Tuttavia, ci impegniamo a garantire che non vengano più disboscate foreste pluviali per le piantagioni di olio di palma. Questo è l'unico modo per preservare la biodiversità, proteggere il clima e produrre allo stesso tempo olio di palma sostenibile. La conservazione delle specie è una protezione del clima. Da tempo sosteniamo la necessità di piantare palme su terreni incolti, che non richiedono l'abbattimento di foreste pluviali.

Ci impegniamo a trovare soluzioni

Stiamo lavorando per bilanciare l'uso di materie prime derivate dalla palma nei Paesi in cui questa viene coltivata. Molte piantagioni da olio distruggono la foresta pluviale e, con essa, l'habitat di molti animali, come gli oranghi del Borneo. La Borneo Orangutan Survival Foundation (BOSF) collabora con le popolazioni indonesiane per proteggere gli ultimi oranghi rimasti e il loro habitat.

Il BOSF gestisce il più grande progetto di conservazione dei primati al mondo, con due centri sull'isola dove salva giovani orfani di oranghi e li rilascia in aree protette della foresta pluviale. Per aiutare i primati che subiscono l'impatto della produzione di olio di palma e per proteggere la biodiversità locale, abbiamo collaborato con l'organizzazione partner tedesca BOS Germany. Grazie a questa partnership, sosteniamo lo sviluppo sostenibile delle comunità del Borneo e la riforestazione della foresta pluviale, in modo che gli oranghi possano tornare ad avere una casa.

Penso spesso a quanto sia perfetta la natura e come il mio lavoro contribuisca a preservare questo stato di perfezione.
Annette Piperidis, Responsabile dell'approvvigionamento sostenibile di Weleda